Senza titolo

E così vi entrai.

posai le mie membra stanche

e sentii le fronde

e i respiri,

alti sussurri…

Poi la foresta del dio Cervo

prese vita

e il vento la sua canzone.

…la mia anima cantò

mentre il mio corpo

restava

immobile

Questa voce è stata pubblicata in Scritti. Contrassegna il permalink.